Associazione Nazionale Amministratori Immobiliari & Building Manager

SuperBonus 110% - Ecco finalmente i due decreti del MISE

A cura Arch. Barbara Salomone – Componente C.S.N. BMitalia

I cittadini ed i tecnici stessi stanno da qualche mese, passatemi il termine, “guardando” a un fiume la cui sponda appare sempre più difficile da raggiungere. Questa riva è l’ottenimento del cosiddetto Ecobonus 110% del  quale si è sentito e letto di tutto ed il contrario di tutto al proposito.

Finalmente ieri 05 ottobre sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.246 due importanti documenti che possono aiutarci a dipanare la maggior parte dei nostri dubbi: Il Decreto Requisiti ed il Decreto Asseverazioni, già caldamente annunciati e anticipati. Aimè non abbiamo ancora finito poiché siamo in attesa di chiarimenti, da parte dell’Agenzia delle Entrate, di quelli essenziali che disciplineranno le istruzioni per lo sconto in fattura e la cessione del credito permettendoci finalmente di avere di fronte un quadro più esaustivo e corretto per portarci a casa questo benedetto 110% di Ecobonus.

Analizziamo quindi in modo sintetico questi due decreti freschi di stampa.Incominciamo con il chiarirci i dubbi poiché all’art.01 del Decreto 06 agosto – “Requisiti tecnici per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici – cd. Ecobonus” troviamo tutte le definizioni delle quali necessitiamo per arrivare al risultato. Tra le tante saltano ai nostri occhi due importanti contributi: Il decreto Requisiti Minimi e quello Relazioni tecniche, che vengono in maniera sintetica analizzati a seguire.

 

Decreto Requisiti: si tratta dei documenti necessari senza i quali non si può nemmeno cominciare a fare dei ragionamenti sull’ottenimento del 110%. Da una parte avremo bisogno di rispondere ai cosiddetti requisiti tecnici e dall’altra a quelli di costo. Il decreto identifica tali requisiti “Applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici” –Art.1 – comma c 

Decreto Relazioni Tecniche: “Schemi e modalità di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto ai fini dell’applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici” – Art.1 – comma d. In buona sostanza viene indicato come andranno redatti e dove andranno trasmessi i documenti che i tecnici asseverano per la buona riuscita della scalata al successo in vista dell’ottenimento del SUPERBONUS.

Il primo dei due decreti è praticamente già in vigore, dell’altro non si sa precisamente ma si può presumere che, come tutti i decreti ministeriali, entri in vigore a partire dal quindicesimo giorno dopo la pubblicazione  sulla Gazzetta Ufficiale.

Vi invito ora a tornare davanti alla sponda del fiume e di doverlo attraversare. Avete una barca? L’imbarcazione è il passaggio di due classi energetiche, ovviamente dalla più sfavorevole a quella migliorativa. I cosiddetti elementi trainanti o trainati fanno parte di questa dotazione (se poi la barca è vetusta, cioè sottoposta a vincolo potete avere un bonus sugli elementi trainanti…corretto, visto che in questo caso non userete il motore ma andrete a remi e quindi un aiutino ci sta). E per muovere la barca? Potete usare i remi o il motore, sempre che sia a norma e certificato, nonché assicurato, il tutto con requisiti ben specifici di prestazione. I tecnici sono il vostri remi e motore, non dimenticatelo!

Scarica PDF  Gazzetta Ufficiale 5 Ottobre 2020

SEDE NAZIONALE

P.zza Luigi di Savoia 24 
20124 Milano (rif. Staz. Centrale)

Codice Fiscale : 97836750154

Telefono : 02/47923468

Email : segreteria@bmitalia.net

Pec: pecbmitalia@pec.it 

Vuoi diventare un' Amministratore immobiliare professionista? Non perdere tempo...Contattaci !